Aeroporto di Fiumicino, problemi per il Personale di Polizia Penitenziaria

L’O.S.A.P.P. ha scritto al Provveditore Regionale segnalando i problemi maggiori in cui incappa il Personale di servizio all’Aeroporto di Fiumicino:

  • l’Ufficio Sicurezza e Traduzioni del Prap ha rilevato una serie di irregolarità, confermando quanto segnalato dall’O.S.A.P.P., per cui si attendeva un’azione diretta ed incisiva, come specificamente richiesto, riguardo all’avvicendamento dei due Ispettori che, di fatto, avrebbero pari responsabilità su quanto accaduto e, a questo punto, anche del Funzionario Responsabile del Nucleo (ci sembra alquanto grave quanto riportato dal Provveditore in merito alla mancata preventiva autorizzazione ad effettuare lavoro straordinario del Dirigente dell’UST e chi se non il Funzionario doveva rendere edotto il Dirigente?);
  •  probabilmente, per mera dimenticanza di chi ha redatto l’atto n.5554 del 29 settembre u.s., non è stato posto in rilievo il problema relativo all’erogazione dei buoni pasto al Personale che, con riferimento alle vigenti disposizioni tra cui la nota dipartimentale n.421205 del novembre 2011, non ne aveva alcun diritto;
  • non risulta rispondente al vero, che dal mese di febbraio 2016, il Funzionario addetto a quel Nucleo abbia apportato dei correttivi, in quanto un qualche intervento correttivo ha avuto luogo esclusivamente dopo la visita ai posti di servizio effettuata da una delegazione di questa Organizzazione Sindacale e quindi successivamente alle macroscopiche mancanze rilevate.