Comunicato Stampa: phone shop alla Casa Circondariale di Genova Marassi, trovati 5 cellulari

CARCERI/OSAPP: phone shop alla Casa Circondariale di Genova Marassi, trovati 5 cellulari.

 

Nella tarda serata di ieri 24 Novembre 2016, durante le operazioni di controllo eseguite dagli Agenti di Polizia Penitenziaria in servizio presso la Casa Circondariale di Genova Marassi, nelle camere detentive della seconda sezione dove sono ristretti detenuti comuni italiani, sono stati rinvenuti nr. 5 (cinque) telefonini cellulari perfettamente funzionanti e completi di sim-card – batteria e cavetto di ricarica. I predetti erano opportunamente celati : uno occultato in un panno ed inserito nel blindo, uno in un tacco svuotato di una scarpa e gli altri tre celati in ogni dove.

 

A denunciare l’episodio è il Segretario Generale dell’O.S.A.P.P. (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria) Leo Beneduci che dichiara, come la sicurezza degli Istituti Penitenziari corra su di un filo e solo grazie alla professionalità degli Agenti della Polizia Penitenziaria nel fare il proprio dovere con grande competenza e sacrificio individuale  si riesce a garantire la sicurezza nonostante ormai la vigilanza dinamica ha trasformato le carceri oltre che in piazze di spaccio in centri di comunicazione telefonica. Il fatto denunciato, se mai vi fosse riprova, che l’abbandono gestionale dei penitenziari da parte dell’Amministrazione abbia raggiunto livelli preoccupanti in considerazione anche della grave carenza di personale per cui non basta nemmeno più lo spirito di abnegazione e sacrificio dei pochi Agenti di Polizia Penitenziaria rimasti abbandonati al loro destino.