UNA POLITICA PENITENZIARIA DISSENNATA CHE PENALIZZA ESCLUSIVAMENTE IL CORPO

Verso le ore 14,00 circa odierne, un detenuto di origine magrebina, di anni 42, ristretto al reparto protetti della Casa Circondariale di Trento, ha posto fine alla propria vita impiccandosi con un cappio rudimentale nella cella dove era ristretto. A denunciare l’episodio è l’O.S.A.P.P. – (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria) per voce del Segretario Generale Leo Beneduci. Anche in questo […]

Continue reading »